Finalmente è finita l’attesa, Honor ci ha messo circa tre mesi per portare dalla Cina al nostro connaturato stivale il suo 5c. Non bisognerà sicuramente aspettare molto prima che il terminale possa fregiarsi del titolo di “blasone indiscusso della fascia medio-bassa”.

Il design signorile ci riporta indietro ai tempi più barocchi, grazie a una raffinata scocca di alluminio, certamente apprezzata anche dal palmo più pigro e pretenzioso.
L’hardware si presenta subito in pompa magna con un processore HiSilicon Kirin 650 a otto core realizzato con processore FinFET a 16nm (quattro core Cortex-A53 da 2GHz e quattro core Cortex-A53 da 1.7GHz), 2GB di RAM e 16GB di memoria interna espandibile fino ad ulteriori 128GB. All’uopo di ciò arriva ad ampie falcate Android 6.0 Marshmallow come sistema operativo con interfaccia proprietaria EMUI 4.1.

Display IPS LCD che si difende davvero non male, sfoderando i suoi 5.2” Full HD con densità di 424ppi, ottimi per visualizzare le immagini scattate dalla fotocamera anteriore da 8MP con apertura f/2.0 e posteriore da 13MP con apertura f/2.0, AF e flash LED.

Doppia sim, connettività LTE, WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.1 LE, GPS, GLONASS e micro USB 2.0, con l’onesta batteria da 3000mAh completano un device che a 199euro diventerà di sicuro la gallina dalle uova d’oro di Honor.

galleria:

Valutazione
  • Design
  • Hardware
  • Autonomia
  • Qualità / prezzo
Valutazione finale7.8

Il nuovo arrivato di casa Honor!

Categories

Related Posts